Crea sito

Auricularia mesenterica (Dickson) Persoon 1822

 

Il corpo fruttifero di questo fungo è aderente al substrato. Il ricettacolo è sessile, molle-coriaceo, piano-reflesso, specie da giovane, può essere completamente resupinato e presenta delle villosità grigio cenere - bruno oliva. Margine sinuoso lobato. 

La carne ha consistenza gelatinosa-elastica, tenace, e con odore insignificante. Considerato non commestibile.

L' imenio è infero, pieghettato-costoluto di colore violetto brunastro.

Basidi cilindrici lunghi 70 micron, provvisti di setti trasversali con 4 epibasidi laterali.

Le spore sono  cilindriche,  ialine, 15 -17 X 6-7 micron.

Parassita di faggio e altre latifoglie. Si trova tutto l'anno, cresce in colonie cespitose, con molti esemplari embricati o uniti, su tronchi, rami e cortecce in decomposizione. 
 

 

 

Andrea Brunori - Paolo Avetrani