Crea sito

Coprinopsis picacea (Bulliard) Vilgalys, Moncalvo & Redhead 2001

L'Ordine Agaricales Clements 1909 comprende molte famiglie costituite tradizionalmente da funghi a lamelle.  Ne fa parte anche la famiglia Psathhyrellaceae (Singer) Vilgalys, Moncalvo & Redhead 2001che include il genere Coprinopsis , un gruppo di funghi che in passato erano classificati nel genere Coprinus.
Basandosi su studi filogenetici fatti da Redhead ed altri, il genere Coprinus è stato suddiviso e Coprinopsis, insieme ai generi Coprinellus, Parasola e Psathyrella è stato collocato nel 2001 nella nuova famiglia delle Psathyrellaceae.
Il fungo in questione è eterogeneo ed è la specie che ha le dimensioni maggiori nel genere Coprinopsis.

Pileo: inizialmente conico di colore bruno nerastro; ricoperto dal velo generale che con lo sviluppo del fungo si rompe in larghe placche irregolari bianche.
 

Lamelle: libere, inizialmente bianche che diventano di colore rosa, alla fine nere e deliquescenti.
 

Stipite: centrale, slanciato, cavo, bulboso alla base, di colore bianco.
 

Carne: sottile che emana odore sgradevole simile a quello del letame.
 

Caratteri microscopici: basidi tetrasporici con spore nere, ovali le cui dimensioni sono 14-18 X 10-12 micron; molto evidente il poro germinativo.
 

Cistidi: grossi ed emergenti.

Habitat: la specie è molto comune principalmente in terreni ricchi di humus in boschi di latifoglie.


A.B.