Crea sito

Entoloma hirtipes (Schumacher : Fries) Moser 1978

 

Questa specie è stata raccolta nelle primavera del 2018 presso il Bosco di Montecastelbarone nelle vicinanze di Agnone.

Pileo: di colore bruno grigiastro tendente al nerastro, glabro e igrofano. Diametro di circa 9 cm, poco carnoso, prima acuto-conico, poi conico-campanutato con umbone. Margine involuto, poi regolare, striato per trasparenza.

Lamelle: libere, molto larghe, ventricose, intercalate da lamellule, inizialmente grigiastre, poi rosa, con filo lamellare leggermente seghettato.

Stipite: concolore, di circa 10 x 0,5 cm, evidenti striature longitudinali, cilindrico, fistuloso, esile, attenuato verso l'apice, ingrossato alla base, .

Carne: biancastra, sottile, fibrosa nel gambo. Odore e sapore di farina rancida. Non commestibile.

Spore: Polvere sporale rosa. Spore angolose irregolari di 14 x 7-9 micron

Basidi: tetrasporici clavati, 30-10 micron

Cistidi: presenti cheilocistidi cilindrici ventricosi 40-10 micron

Habitat: saprofita che fruttifica da isolato a gregario, in primavera, nelle foreste di conifere e latifoglie.

 

Spore

Cheilocistidi

Andrea Brunori - Paolo Avetrani