Crea sito

Helvella Linneo 1753

 

Genere di ascomiceti cui appartengono funghi terricoli con i seguenti caratteri: 

Pileo a forma di mitra o di sella, sottile, irregolare, con l'imenio situato sulla superficie esterna. Stipite cavo, generalmente rugoso o profondamente solcato lungo tutta la sua lunghezza. Carne cartilaginea oppure elastica, di odore spesso subnullo, a volte spermatico.e di sapore leggermente dolce. Diverse specie non sono eduli. Consigliabile astenersi dal loro consumo in quanto possono provocare intolleranze individuali perchè contengono tracce di Gyromitrina, tossina che agisce a livello nervoso. La specie più nota di questo genere è:

Helvella crispa (Scopoli) Fries1822.

 ESCAPE='HTML'

La parte fertile della fruttificazione nella H. crispa ha una colorazione ocra. Essa assume la forma di una sella irregolare con due o tre lobi.

Il gambo, più o meno cilindrico, rigido, di colore bianco è solcato da costole longitudinali.

Specie ubiquitaria, alquanto diffusa che nasce nella stessa epoca della H. lacunosa, la quale pur avendo caratteri ,sia macroscopici sia microscopici molto simili, è molto variabile nel colore e nella forma del pileo.

Aschi opercolati, non amiloidi; 250-300 micron X 15-20 micron.

Spore, generalmente otto, ellittiche, ialine, uniguttulate; 15-20 X 10-12.

Parafisi cilindriche, clavate fino a 8 micron.

H. Crispa

Aschi e parafisi H. crispa, rosso Congo

Helvella lacunosa Afzelius : Fries 1822

H. lacunosa

Aschi e parafisi H. lacunosa, rosso Congo

 

 

A. Brunori - P. Avetrani