Crea sito

Jean Baptiste François Bulliard (1752-1793)

Medico e naturalista noto come il padre della micologia francese. Nato ad Aubepierre-en-Barrois (Haute Marne) studiò prima nel collegio di Clairvaux e in seguito a Parigi.
   Nel breve arco della sua vita lasciò un opera considerevole.
   Si possono citare: “Flora Parisiesis” del 1774 ;
                              “Dictionnaire de Botanique” del 1783.
    Il suo lavoro fondamentale fu : “Herbier  general de la France” , pubblicato a fascicoli, dal 1780 al 1793, che contiene tre parti.
   La terza, intitolata “L’Histoire des Champignos è la prima pubblicazione sui funghi comparsa con tavole in tricromia. In essa sono incluse 291 tavole rappresentanti 467 specie fungine, delle quali 160 descritte per la prima volta. L’Histoire, considerata il capolavoro della micologia francese di quei tempi, fu interrotta dalla morte dell’autore. Nel 1812, a cura di Etienne Pierre Ventenat (1757-1808) fu completata utilizzando gli appunti lasciati da Bulliard.
  Dal micologo francese i funghi sono suddivisi in quattro ordini ; nel quarto, quelli che producono i semi (spore) alla superficie inferiore del pileo, inserì :
 - il genere Hydnum, i cui semi si producono su una superficie ad aculei ;
 - il genere Boletus, i cui semi si producono alla superficie di tubuli saldati tra    loro ;
 - il genere Agaricus, i cui semi nascono su una superficie costituita da lamelle. 

la tavola di Bulliard  rappresenta un Gyroporus cyanescens

Nicola Pibol