Crea sito

Kuehneromyces mutabilis (Schaeffer) Singer & A. H. Smith 1946

 ESCAPE='HTML'

E' un fungo della famiglia Strophariaceae, considerato commestibile anche se viene sconsigliato ed evitato perché è facilmente confondibile con la  Galerina marginata. La G. marginata è un fungo mortale che provoca sindrome falloidea e si differenzia per la taglia mediamente più ridotta dal gambo non squamoso e dall'odore farinaceo.

Sinonimi:

Agaricus mutabilis Schaeffer 1774

Lepiota caudicina Gray 1821

Dryophila mutabilis (Schaeffer) Quélet 1886

Pholiota mutabilis (Schaeffer) P. Kummer 1871

Galerina mutabilis (Schaeffer) P.D. Orton 1960

Pileo: inizialmente convesso, poi tende ad appianarsi alla maturità, con la presenza di umbone centrale Igrofano e liscio è di color bruno-giallastro, biancastro alla maturità o quando secco. Il margine è sinuoso e presenta spesso residui di velo marginale.

Imenio: lamelle adnate, fitte, di color ocra. Con la maturazione diventano bruno-giallastre.

Stipite: molto tenace, biancastro all'attaccatura delle lamelle, bruno-giallastro in basso, coperto da squamette sotto l'anello. Anello membranoso concolore.

Carne: biancastra, sfumata di bruno. Odore prevalentemente fungino con sapore gradevole.

Basidi: terasporici clavati

Cistidi: presenza di cheilocistidi di diverse forme

Spore: polvere sporale color ocra con spore lisce ovoidali-amigdaliformi,6-7,5 x 4,5 micron

Habitat: cresce cespitoso su vecchi tronchi e ceppi di latifoglie (Fagus sylvatica, Alnus sp., Corylus avellana) raramente di aghifoglie (Picea abies) in primavera-inverno.

Cistidi

Spore

Altri esemplari

Andrea Brunori - Paolo Avetrani