Crea sito

Lactarius blennius (Fries) Fries 1838

 

Sinonimi:

Agaricus viridis Schrad.

Agaricus blennius Fries 1815

Lactarius viridis Quélet 1888

Lactifluus blennius (Fries) Kuntze1891

Pileo: inizialmente convesso, successivamente appianato leggermente concavo di 5-11 cm. Il colore è prevalentemente verdastro con presenza di zonature dello stesso colore. La cuticola è viscida ma leggermente rugosa con decorazioni concentriche a forma di guttula; margine arrotondato, con piccole fossette evidenti.

Imenio: lamelle adnate decorrenti, con presenza di lamellule, di colore biancastro. Successivamente tendono a colorarsi con l'età in bianco verdastre.

Stipite: di forma cilindrica, pieno, con colore simile al pileo più biancastro, decorato da poche guttule.

Carne: consistente nel pileo, biancastra con toni verdastri. Odore non particolare e sapore acre. Latice biancastro abbastanza fluido che con il tempo tende a divenire verdastro. Fungo tossico che provoca sindrome gastroenterica.

Basidi: cilindrici tetrasporici

Spore: polvere sporale biancastra con spore con creste non reticolate suglobose di 7-8,5 x 6-7 micron

Habitat: molto comune nei boschi di Fagus sylvatica ed in boschi misti di latifoglie. Cresce in estate autunno in piccoli gruppi.

 

Andrea Brunori - Paolo Avetrani