Crea sito

Lentinellus omphalodes (Fr.) Karst. 1879.

 

Il fungo una volta scritto al genere Lentinus Fries 1863, appartenente alla sezione Omphalodei istituita da Rolf Singer nel 1943, è contraddistinto dai seguenti caratteri:

Pileo: discoide umbilicato di colore bruno rosso margine non striato, lobato.

Lamelle: decorrenti bianche con orlo dentato.

Stipite: eccentrico di colore bruno, più pronunciato verso la base.

Carne: bianca di sapore acre.

Spore: polvere sporale bianca con spore ovoidi dalle dimensioni di 4-7 x 3-5 micron , ialine, amiloidi e con le pareti disseminate da piccoli punti neri.

Basidi: tetrasporici 16-25 x 5-8 micron.

Cistidi: di forma allungata, dalle pareti sottili 25-40 x 6-8 micron.

lfe laticifere: flessuose, presenti in tutte le zone del fungo.

Osservazioni: Trovato nel gennaio 2007 nella "Pineta di Castelfusano" su residui di legno. Nella foto in alto a destra un particolare delle lamelle.(foto di M. Di Cesare)

 

Andrea Brunori