Crea sito

Psathyrella candolleana (Fries) Maire 1937

 

Pileo: diametro 1,5-5,5 cm, inizialmente campanulato, in seguito appiattito, liscio, fragile, igrofano, brunastro per tempo umido, biancastro o sfumato di bruno quando è secco; margine con residui del velo.

Lamelle: adnate, fitte di colore lilla-grigiastro che scuriscono a maturità, margine biancastro.

Stipite: cilindrico, 3-6 x 0,3-0,5 cm, sottile, fragile, cavo, biancastro, con tracce di velo.

Carne: insignificante, bianca. Odore e sapore non significativi. 

Basidi: tetrasporici, 20-25 x 7-8 micron

Cistidi: presenti cheilocistidi utriformi 28-50 x 10-14 micron

Spore: polvere sporale bruno nerastra con spore lisce, ellittiche 7-9 x 3,5-5 micron. Poro germinativo presente.

Habitat: cresce cespitoso vicino a tronchi o ceppaie di caducifoglie, nei boschi, nei giardini, dalla primavera all'autunno.

Osservazioni: questo fungo è da considerare tossico in quanto contiene sostanze psicotrope che provocano sindrome psilocibinica.

 

A. Brunori - P. Avetrani