Crea sito

Suillus granulatus (Linneo) Roussel 1796

 

Sinonimi:

Boletus granulatus Linneo 1753

Boletus boudieri Quélet 1878

Agaricus granulatus (Linneo) Lamarck 1783

Boletus lactifluus Withering 1796

Ixocomus granulatus (Linneo) Quélet 1888

Pileo: all'inizio convesso poi appianato negli esemplari adulti, di diametro 4-12 cm, sodo e carnoso. La cuticola liscia e viscida, è asportabile e si presenta di colore bruno-giallo-aranciato. 

Imenio: i tubuli fini e mediamente lunghi sono di colore giallo pallido. i pori piccoli e regolari sono dello stesso colore dei tubuli. Una caratteristica peculiare nei primi stadi di crescita è l'emissione di goccioline biancastre, che tendono al brunastro una volta essiccate.

Stipite: cilindrico, di colore giallo pallido e finemente punteggiato da granulazioni bianco-giallastre verso la parte alta. Presenta un micelio basale di colore biancastro. 

Carne: soda, di colore gillastro bianca, immutabile al taglio. Odore leggermente fenolico e sapore gradevole. Commestibile solo se viene asportata la cuticola e viene ben cotto.

Spore: sporata di color ocra con spore lisce, fusifomi di 7,8-9 x 2,8-3,5 micron

Habitat: specie simbionte legata strettamente ai pini.

 

Andrea Brunori - Paolo Avetrani