Crea sito

A

Aberrante : dicesi così di un fungo o di una parte di esso che si è sviluppato in maniera anormale.

Acaule : sinonimo di sessile.

Acerbo : di sapore aspro, astringente.

Aciculari : spore il cui profilo assume la forma di un ago. Il termine può essere anche riferito ai peli.

Acidofila : specie che si sviluppa su un substrato avente carattere acido.

Acre : dicesi così della carne di un fungo quando ha sapore irritante.

Acrospore : il termine si riferisce a spore che si sviluppano all’apice dell’elemento che le produce.

Aculeato : imenio provvisto di aculei.

Aculeo : piccola punta a forma di ago. L’aculeo è tipico dell’imenio dei funghi appartenenti al genere Hydnum.

Acuminato : dicesi così di un elemento che termina con una punta più o meno lunga.

Es. cistidio acuminato.

Adnata : lamella che si inserisce sullo stipite con un angolo di 90°.

Agaricales : ordine di funghi appartenenti ai basidiomiceti. Generalmente vi sono inclusi funghi il cui corpo fruttifero è composto da pileo, stipite, imenio a lamelle.

Agaricoide : vedi Habitus

Aghifoglie : sono essenze arboree le cui foglie assumono la forma di un ago.

Allantoide : questo termine si riferisce ad una spora il cui profilo assume una forma cilindrico arcuata con le estremità rotonde. Il rapporto lunghezza – larghezza generalmente è di 5 a 1.

Amarescente : carne debolmente amara. 

Amigdaloide : relativo ad una spora il cui profilo assume la forma di una mandorla.

Es. spore del Coprinus comatus.


Amfigeno : riferito ad un imenio che non è localizzato ma che si sviluppa in tutte le zone del fungo.

Es. funghi appartenenti al gen. Clavaria.

Anamorfi : si riferisce a quei funghi che presentano soltanto la forma di riproduzione asessuata.

Anello : ornamento dello stipite ; generalmente è il residuo del velo parziale.

Anello supero : dicesi così di un anello quando è attaccato alla parte superiore dello stipite. Infero quando è situato nella parte inferiore.

Angiocarpico :riferito ad un imenio che si sviluppa e rimane sempre all’interno di un involucro. Tipico dei funghi appartenenti al genere Lycoperdon.

Annessa : lamella che si inserisce sullo stipite con un angolo maggiore di 90°.

Ansa di anastomosi : derivante da un processo riproduttivo dei basidiomiceti questo termine, denominato anche giunto a fibbia, indica un corto canale semi circolare posto sul lato di un ifa a livello di un setto. Questo elemento, tipico di un micelio secondario binucleato, indica la fase di allungamento di un ifa fino alla formazione del basidio, Indica anche il passaggio dei nuclei da un articolo ad un altro.

Aploide : è il numero dei cromosomi (n) presente in un gamete di una data specie prima che avvenga qualsiasi fenomeno riproduttivo.

Apotecio : è un particolare tipo di corpo fruttifero degli ascomiceti. Esso la forma di una coppa più o meno profonda, regolarmente discoide, sessile o peduncolata. Iniziando dall’esterno si distinguono :

a) l’excipulum, costituito da ife di forma diversa ; nell’interno di esso si possono trovare vasi laticiferi;

b) il sub imenio o ipotecio che comprende ife sterili, legate alle parafisi e ife fertili, dette anche ascogene, legate agli aschi;

c) l’imenio, detto anche tecio, costituito da aschi e parafisi.

Aracnoide : si riferisce ad un anello costituito da filamenti fini simili a quelli della tela di ragno.

Arcuato :piegato ad arco, ricurvo. Può essere riferito allo allo stipite oppure alle lamelle quando hanno un profilo con orlo concavo.

Arenicola : dicesi così di specie che si sviluppa sulla sabbia.


Areola : piccola area sulla cuticola del pileo che si evidenzia per il fatto di assumere una colorazione differente.

Armilla : è l’anello che si forma con lo sviluppo del fungo in seguito alla lacerazione del velo generale che come una calza riveste lo stipite. L’armilla può essere anche definita come un “anello ascendente”.

Articolo : deriva dal latino “articulus”, diminutivo di arto ovvero parte integrante e distinta Il termine che alcuni usano per indicare le ife delimitate da due setti, corrisponderebbe quindi all’unità strutturale delle ife del micelio.

Asco : elemento nel cui interno si formano le spore. Queste sono chiamate ascospore e in genere sono in numero di otto. La loro forma è variabile. Possono avere la forma di una cellula cilindrica con la sommità rotonda e con la base attenuata oppure assumere la forma di globo più o meno rotondeggiante. L’asco è l’elemento che caratterizza la classe degli Ascomycetes

Ascoma : corpo fruttifero degli ascomiceti ; è sinonimo di ascocarpo.

Ascomiceti : funghi con aschi.

Ascocarpo : letteralmente vuol dire frutto con aschi.

Attenuato : stipite il cui diametro si riduce progressivamente o in alto o in basso.

Autolisi : fenomeno che si verifica nelle lamelle dei funghi appartenenti al genere Coprinus che, con lo sviluppo del carpoforo, si liquefanno.

Autotrofo : relativo ad un organismo vegetale che, dotato di clorofilla, ha la capacità di realizzare la formazione di sostanze organiche necessarie alla sua vita assumendo acqua, anidride carbonica e sali minerali. 

Austorio : elemento assorbente, originato da un’ifa di un fungo parassita, che generalmente penetra all’interno delle cellule dell’ospite.